ULTIME DAL BLOG

Camper furgonato: il contenitore del sogno perfetto

Ciao siamo Ginny e Lorenzo.

Esattamente due anni fa, abbiamo deciso che la nostra vita ci aveva veramente stancato.

Lorenzo lavorava come venditore, rappresentava la sua azienda di mobili artigianali in tutto il mondo. Era continuamente in viaggio. Lo conobbi durante una mia vacanza a Londra ero andata con delle amiche, lui era ad un tavolo seduto tutto solo e sconsolato.

Mi avvicinai, cominciammo a parlare e scoprimmo di avere tantissimo in comune.

Passammo insieme tutta la serata; le mie amiche non condivisero la mia scelta ma quando, poi, dopo un anno raccontai loro che quel timido ragazzo ed io stavamo per sposarci, furono molto felici per me.

Il buffo di questa storia è che poi non ci siamo mai sposati. Vi aspettavate il finale scontato, vero? No, vi racconto qualcosa di molto più audace.

Sono nata a Valencia, il mio vero nome e Juanita, ma mi chiamano tutti Ginny perché ho una passione smisurata per il Gin.

Effettivamente la nostra è stata una di quelle storie da film: ci conosciamo in un bar, ci piacciamo, ci incontriamo di nuovo dopo un mese e capiamo che volevamo stare insieme tutta la vita.

Lui mi chiede di sposarlo io accetto e cominciamo a vivere insieme e nel mentre, pensiamo ai preparativi del matrimonio. Passano 3 mesi di convivenza, nel frattempo stabiliamo la data e decidiamo la chiesa. Avvisiamo le famiglie, le quali sono anche pronte per conoscersi… ma una sera, tutto cambia!

Come un camper furgonato ci ha cambiato completamente la vita

Ero a casa, a Genova. Lorenzo era in giro come al solito.

Mi siedo sul divano e accendo la TV. Uno spot di un camper furgonato con due surfisti in giro per il mondo, colpisce la mia attenzione. Alzo il volume e mi metto ad ascoltare: questi due ragazzi avevano lasciato il lavoro e si erano costruiti un camper da un semplice furgonato, per girare nei posti più belli del mondo e fare surf.

In quell’esatto istante mi chiama Lorenzo.

Abbasso il volume, aveva una voce triste e mi dice che gli manco. Quello che ancora non vi ho detto è che Lorenzo è istruttore di surf come sua seconda attività; negli ultimi due anni prima di conoscerci, però, aveva trascurato la sua passione. Tempo 2 secondi e un lampo attraversa la mia mente e senza nemmeno accorgermene, dico a Lorenzo: “…amore molliamo tutto, compriamo un camper, arrediamolo e cominciamo a viaggiare”.

Mi credete se vi dico che Lorenzo non si è fatto pregare? Insomma abbiamo disdetto tutto, chiesa, data e ci siamo comprati un furgonato. Lo abbiamo arredato interamente da soli e lo abbiamo fatto diventare la nostra casa mobile.

Mentre Lorenzo insegna surf su richiesta in giro per il mondo, creando dei tour per appassionati che si ritrovano in un dato luogo…io in base alle tappe che scegliamo, mi dedico alla ricerca (ho studiato biologia marina).

foto di onda in California dal nostro tour americano in camper

Dal nostro primo viaggio è passato un anno. Il nostro camper furgonato però non è più vivibile, lo costruimmo con un budget ridotto e devo dire che anche se lo amo, ora il tempo ha fatto il suo corso.

La vita però vogliamo che resti la stessa, abbiamo venduto le case e ora il nostro lavoro è un altro. Lorenzo è diventato famoso con il suo “Surf all’avventura” ed io gestisco tutte le sue richieste, provenienti da tutte le parti del mondo.

 

La foto l’ha scattata Lorenzo in una delle sue avventure marine sulla tavola da surf.

Abbiamo così optato per un camper furgonato nuovo della Hymercar.

La differenza tra un camper furgonato da allestire e uno nuovo, dipende principalmente dal desiderio che avete di personalizzare la vostra casa mobile.

Noi, per esempio all’inizio, ci siamo divertiti a creare un camper tutto a tema mare: tutto bianco con delle sfumature azzurre. Piccola cucina stile campeggio e all’interno della zona letto, tanto di finestra sull’esterno (era il portellone posteriore la nostra finestra). Penso di aver visto le più belle albe e tramonti della mia vita da quella finestra.

Chiaramente non avevamo tutti i comfort e ci siamo adattati moltissimo; diciamo che poi l’abilità di Lorenzo come ex venditore ci ha aiutati a ricavare il massimo dal minimo in tutte le situazioni.

Oggi, che vogliamo continuare a viaggiare in camper abbiamo finalmente optato per un camper nuovo, ma semplicemente perché desideriamo un po’ più di comodità e soprattutto ce lo possiamo permettere.

La nostra è una storia rara e particolare, ma questo non vuol dire che non potete prendere in mano le vostre vite e cambiarle del tutto o quanto meno provarci.

Noi siamo felici, amiamo il mare e viaggiamo tanto. Il camper furgonato ci permette di arrivare ovunque, Lorenzo per via dell’attività che svolge non può avere limiti di spazio o cose del genere.

Si guida facilmente, tanto che anche io a volte mi cimento.

Come scegliere il camper giusto per te: l’esperienza di Giulia e Sara ti convincerà ad optare per un semintegrale

Viaggiare in camper è sicuramente un’esperienza unica, vuol dire avere la capacità di adattarsi, vivendo la natura e il viaggio in un’ottica completamente differente. Come tutte le decisioni, ci sono pro e contro di una vacanza in camper, ecco perché bisogna conoscere bene tutte le possibilità di acquisto di un camper, sul mercato.

Oggi andremo ad analizzare i camper semintegrali. Partiamo da due principali considerazioni:

  • Il camper semintegrale è simile ad un mansardato ma senza la mansarda, il che vuol dire che gli spazi sono ridotti rispetto ad un camper normale e che si adatta perfettamente ad un coppia di giovani che desiderano esplorare il mondo viaggiando, ma meno ad una famiglia con 4 componenti.
  • Alcuni camper semintegrali hanno il letto basculante ovvero la possibilità di un letto in più che scende sopra la zona giorno. Chiaramente gli spazi si riducono notevolmente, la zona giorno non può essere utilizzata facilmente essendo gran parte della cellula abitativa, completamente ingombrata.

L’aerodinamicità di questa tipologia di camper rispetto ad un profilato o ad un mansardato è molto più sacrificata, ma l’aspetto divertente è che se siete una coppia desiderosa di fare dei viaggi romantici per i primi anni in cui vi spostate in camper, è che la vostra casa mobile può essere personalizzata.

A questo proposito ti racconto la storia di due amiche divenute poi nostre clienti, che vennero da noi un giorno in cerca di consigli, per un acquisto di un camper in comunità.

Giulia e Sara: da un camper semintegrale a un furgonato per 4

Era una mattina di maggio, una bella giornata. Entrano queste due ragazze, di circa 35 anni, sorridenti e curiose e domandano informazioni riguardo ai camper possibili da acquistare.

Facciamo vedere tutto il catalogo e subito il loro occhio cade sui nostri camper semintegrali, in particolare quelli del Laika Kreos 3002 colpisce la loro attenzione. Sono decise e fanno il loro acquisto.

Giulia, un avvocato di circa 35 anni anni, trascorre gran parte della sua vita in tribunale o in un ufficio. Delle due, possiamo dire che era quella più desiderosa di esperienze all’avventura. Sara, un po’ più piccola 33 anni, giovane manager di un’azienda farmaceutica, trascorre gran parte delle sue giornate in giro per l’Italia da quando aveva 24 anni. Sara era sicuramente la più pimpante delle due, ma forse anche la più stressata, proprio per il ruolo che ricopre.

La loro idea era di viaggiare per i successivi due anni o insieme o alternandosi, avendo fatto un acquisto in comune. Dopo l’estate tornano da noi, si trovavano di passaggio e ci ringraziano per i consigli e assistenza che abbiamo dato loro: non avevano mai viaggiato in camper, le abbiamo aiutate a conoscere questa vita.

Il colmo è stato che Giulia e Sara hanno iniziato viaggiando insieme con un camper semintegrale e sono tornate poi dopo due anni e mezzo da noi con i loro compagni, decise a cambiare il camper con un furgonato a 4 posti.

Ci hanno raccontato di aver incontrato una coppia di ragazzi che come loro aveva iniziato a viaggiare in camper, innamorati di quello stile di vita.

L’aspetto che più ci ha sorpreso è vedere come quelle timide ragazze entrate nella nostra concessionaria, un po’ per curiosità e un po’ per voglia di cambiare, siano diventate oggi delle vere esperte di viaggi in camper. Hanno iniziato da un semplice semintegrale, raccontandoci di esperienze incredibili e del fatto che si fossero trovate davvero bene per la semplicità di guida e gli spazi perfetti da vivere in due.

Oggi, capita spesso che riceviamo foto dello splendido quartetto in giro per il mondo con i nostri camper. L’ultima tappa che hanno fatto è stata la Slovenia.

Viaggiare in camper ti cambia la vita: Giulia e Sara possono confermarlo. Ci hanno detto, poi, che non hanno mai dimenticato il loro semintegrale e che un giorno, quando avranno figli, insegneranno loro a viaggiare solo in camper.

Vacanza ideale: Claudia ed io eravamo indecisi tra camper e roulotte

La scelta delle vacanze è sempre molto soggettiva, c’è chi preferisce lasciarsi andare ad una decina di giorni di relax totale, magari immersi nel verde ma a bordo di una piscina serviti e riveriti e chi, differentemente, ama l’avventura e desidera spostarsi più spesso nel corso della vacanza.

Io per esempio fino a qualche anno fa viaggiavo spesso in moto ed ero equipaggiato con tende super accessoriate, anche se non ingombranti. Adoravo trascorrere del tempo in solitaria nelle zone di sosta di bellissimi boschi. Ero un climbers, passavo gran parte del mio tempo a sfidare il mio corpo, arrampicandomi su pareti rocciose e arrivando ad altezze da capogiro.

Negli ultimi anni però la mia vita è cambiata e le motivazioni sono due:

  • L’età che avanza e che non mi permette di trascorrere nottate intere in boschi umidi, dormendo solo 6 ore a notte e poi passando tutto il giorno ad arrampicare;
  • Il fatto che mi sono innamorato di Claudia, incontrata in un raduno di climbing e ora abbiamo due figli, Giorgio e Francesco.

Adoro il climbing ma oggi, se lo voglio fare, devo organizzarmi bene e soprattutto riposare a sufficienza in un luogo caldo e asciutto.

Inoltre, ora ho famiglia e i miei piccoli mostri vogliono imparare ad arrampicare. Claudia non vuole nemmeno sentire nominare la parola tenda, sostiene che abbiamo passato i 35 anni e ora abbiamo altre priorità, in special modo con i piccoli.

viaggiare in camper o in roulotte?

Lei, però, come me è un amante della natura e sebbene non sia più quella di una volta, in grado di dormire sulla spiaggia in sacco a pelo senza risentirne con la schiena, adora insegnare ai nostri figli il rispetto per la natura; inoltre è una climbers come me e ci divertiamo, insieme, ad insegnare ai nostri figli questa disciplina sportiva.

Esattamente 5 anni fa, ci siamo ritrovati a scegliere su come trascorrere le vacanze.

Eravamo diventati genitori e i bambini avevano 3 e 4 anni; eravamo stati costretti a passare i primi anni delle nostre vacanze, da neo mamma e papà, in modo comodo e programmato.

Abbiamo deciso, così, di iniziare tutta la famiglia, ad uno nuovo stile di vita.

Devo dire che i bambini adorano viaggiare, spostandosi in continuazione. Come dicevo 5 anni fa fummo costretti a decidere: compriamo un caravan o proprio un camper?

Non avevamo tantissimi soldi da investire, anche se la somma era abbastanza per entrambe le decisioni. Tendenzialmente il camper costa molto di più, anche per ciò che concerne la manutenzione.

Lavoro come commercialista e la mia compagna ha un suo centro di yoga. I soldi non ci mancavano allora ma non potevamo definirci ricchi. Ci facemmo consigliare da molti specialisti, leggemmo tanto e confrontammo i prezzi.

Vacanza ideale: in Roulotte o in Camper? Abbiamo impiegato 6 mesi a prendere questa decisione

Dopo un’attenta analisi di mercato, delle offerte migliori e della valutazione dei costi di manutenzione optammo per il Camper.

La motivazione fu semplice, volevamo iniziare a concepire il nostro tempo libero in modo completamente diverso: le vacanze dovevano essere un momento di avventura, ma avendo due bambini piccoli non potevamo permetterci di pensare a troppe cose.

Devo dire che anche la scelta della roulotte mi allettava non poco. I vantaggi c’erano:

  • Niente patente speciale;
  • Mezzo utilizzabile 12 mesi l’anno;
  • Libertà di poter girare con la mia macchina.

L’unica grande difficoltà era che, avendo due bambini era complesso affrontare viaggi molto lunghi, costringendoli a stare fermi in auto per ore. Inoltre, devo dire che le manovre sono piuttosto complesse da fare.

Il camper diversamente, e sebbene sia molto più caro come investimento e come manutenzione, mi permette di poter giostrare meglio i tempi.

Per esempio, quando siamo in fila nel traffico, avendo la cellula abitativa unita a quella di guida, Claudia ed io possiamo scambiarci di ruolo e alternarci per rendere il viaggio meno faticoso alla guida, trascorrendo del tempo con i cuccioli.

I bambini non soffrono troppo le ore di viaggio, poiché trascorrono il loro tempo guardando un film, leggendo o giocando anche se sempre da seduti; se vogliono andare in bagno possono farlo, senza che ci si debba fermare e farli scendere dall’auto.

Il camper richiede sicuramente più tempo e soldi da dedicarci, ma è una scelta che alla lunga ripaga, soprattutto se il tuo modo di concepire il viaggio è fatto di avventura e comodità.

Inoltre hai la possibilità di sostare in luoghi da favola, spostandoti ogni giorno senza troppe scocciature, cosa che con la roulotte non puoi fare sempre.

Sono due anni che viaggiamo in camper, abbiamo scelto un Carado T334: camper semintegrale con 5 posti letto. Siamo in 4 in famiglia, spesso però concediamo ad uno dei nostri piccoli di portare con sé un amico, si alternano: un viaggio decide Giorgio chi portare e uno Francesco.

Ci divertiamo moltissimo e anche i bambini sono felici. Giorgio, il più grande, ora sta anche imparando ad arrampicare in modo professionale, spesso partiamo tutti per accompagnarlo alle gare.

In conclusione possiamo dire che, sia il camper che la roulotte, vanno bene per una vacanza itinerante, dipende solo da quanti siete in famiglia e dalle esigenze che avete.

Buon viaggio avventurieri 

Controlli camper: hai fatto un check di tutti i fissaggi dei mobili?

Quando si compra un camper usato i controlli da fare sono sempre molti, soprattutto se si pensa che si sta parlando di una “casa mobile” abitata in precedenza anche da altre persone.

Non bisogna sottovalutare l’importanza dell’integrità degli interni di un camper, valutando non solo la bellezza dei mobili e degli arredi, ma anche e soprattutto la loro piena funzionalità, soprattutto per ciò che concerne le chiusure.

Prima di partire i controlli del camper sono moltissimi, ma quello a cui bisogna fare particolarmente attenzione è fare un check di tutti i fissaggi dei mobili. Perché? Durante il tragitto anche una semplice curva può creare grossi problemi, e se le ante dei mobili della cucina con dentro le pentole non sono chiuse con attenzione, si rischia di farle cadere tutte.

Dovete fare ben attenzione all’arredo interno del vostro camper usato, poiché non trattandosi di una casa abitabile tutto l’anno, ci si può dimenticare di piccoli problemi come quello delle ante che non si chiudono bene, e ritrovarsi dopo anni a dover sostituire l’intero del mobilio per via dell’usura dello stesso.

Controlli camper pre-partenza: a cosa fare attenzione

Viaggiare in camper è un’esperienza molto intensa, non adatta a tutti sicuramente, ma capace di cambiarti completamente il modo di vedere la vita oltre che quello di vedere la natura.

L’attenzione, in special modo se viaggi con tutta la famiglia, non è mai troppa. Ecco tre controlli che devi assolutamente fare prima di avventurarti per il mondo.

  • Controllo fissaggi
  • Controllo chiusure cassette e antine
  • Controllo problemi estetici dovuti a usura

Controlli fissaggi

Devi controllare i fissaggi di tutti i mobili che, con le vibrazioni che possono esserci durante il percorso, possono indebolirsi soprattutto se il camper ha un certo numero di anni.

Controllo chiusure cassetti e antine

Le chiusure di cassetti e antine possono disallinearsi con il tempo, e quindi poi rompersi. Devi avere la pazienza di controllarli tutti, uno ad uno, e ripararli.

Controllo problemi estetici dovuti ad usura

Il camper è la tua seconda casa, soprattutto se hai deciso che è questo il tuo modo di fare vacanze ora; non puoi permetterti di viaggiare con mobili e arredi rovinati.
In ottica anche futura, se vuoi cambiare camper dopo qualche anno, potrebbe essere importante evitare di lasciare il camper con arredi usurati o altrimenti potresti avere difficoltà a venderlo.

La tua casa mobile ha bisogno di controlli continui sia pre-acquisto che post acquisto, proprio per rendere ogni momento del viaggio piacevole. Il nostro consiglio è quello di scaricare la guida dei 67 controlli da fare prima di acquistare un camper usato.

Lista controllo camper da seguire: fornelli e frigoriferi, tienili d’occhio

Prima di comprare un camper usato, ci sono tanti controlli da fare e tutti sono necessari ed indispensabili, al fine di evitare spiacevoli imprevisti che ti possono portare a cambiare meta del tuo viaggio o diversificare il percorso per un errore di leggerezza in merito ai controlli che dovevi fare preventivamente.

Se fai parte del mondo camperista fai da te, sicuramente sei consapevole di quanto sia necessario conoscere alla perfezione la propria “casa ambulante” e infatti noi di Camperis abbiamo tutta l’intenzione di aiutarti ad acquistare o noleggiare, a seconda delle tue esigenze, il camper usato giusto per te. La nostra lista controllo camper parte dai frigoriferi e dai fornelli.

I controlli che dovresti fare, prima di partire per il tuo viaggio in camper sono molti, ma probabilmente quello a cui immediatamente devi fare caso sono i frigoriferi e i fornelli.

I frigoriferi possono essere trivalenti o a compressore. Abbiamo dedicato un articolo di approfondimento relativo al controllo dei frigoriferi dove appunto, spieghiamo quanto è importante effettuare i seguenti controlli:

  • Controllo funzionamento a gas
  • Controllo funzionamento a 12V
  • Controllo funzionamento a 220
  • Controllo del gruppo refrigerante
  • Controllo delle specifiche componenti del frigo

Nel caso poi sia presente un frigorifero a compressione, devi fare attenzione alla batteria del Camper perché questa tipologia di frigorifero funziona solo a 12V e quindi potresti trovarti senza batteria molto velocemente.

Se vuoi approfondire l’argomento leggi l’articolo dedicato al controllo dei frigoriferi.

Lista controllo camper da tenere presente: non sottovalutare i fornelli

Il secondo aspetto che non devi sottovalutare riguarda i fornelli; quando stai per acquistare un camper usato devi essere paranoico riguardo ai controlli. Oltre all’aspetto estetico della cucina, che soprattutto nei camper usati, può essere più facilmente corrosa dall’uso continuo che se ne fa, molto importanti sono tre tipi di controlli:

  • controllo combustione, i fornelli della cucina sono a gas e bisogna controllare la combustione del bruciatore di ogni singolo fuoco;
  • controllo termocoppie. La termocoppia serve a far bloccare il gas nel caso in cui la fiamma si spegne accidentalmente, evitando così improvvise fughe di gas;
  • controllo gommini. I gommini sono posizionati sulla griglia per evitare che ci siano rumori in viaggio, ma essendo sempre vicino al fuoco possono bruciarsi ed ecco perché è necessario controllarli.

Il camper è come una casa mobile, per questo è necessario attuare un controllo preventivo e continuo nella fase di utilizzo, al fine di non ritrovarsi con imprevisti spiacevoli durante il viaggio.

Se vuoi scoprire tutti gli altri controlli che devi fare prima di acquistare un camper usato, scarica la guida e scopri di più.

Manutenzione camper: cominciamo dalle basi

Il camper è sicuramente la scelta migliore per chi desidera viaggiare in libertà e godersi il paesaggio, in compagnia di tutta la sua famiglia.

Noleggiare o acquistare un camper richiede però attenzione e moltissima manutenzione del mezzo in questione, soprattutto se si vuole fare in modo che quello sia il nuovo modo di vivere la vacanza nei futuri anni.

Oggi affrontiamo un pensiero molto comune ovvero la manutenzione del riscaldamento e l’acqua calda.

Manutenzione camper fai da te: da cosa cominciare

Tendenzialmente a seconda dei modelli di camper, il boiler e il riscaldamento potrebbero essere installati insieme o separati. Si possono trovare due tipi di riscaldamento:

  • a gas
  • a gasolio

In entrambi i casi devi fare bene attenzione, non tanto ai consumi soprattutto se parti in inverno, ma al possibile rifornimento. Ricordati di verificare sempre, se per esempio per le tue vacanze opti per un viaggio in mete fredde, se ci sono nei pressi dell’area di sosta del camper dei luoghi dove poter rifornire il tuo camper.

Ricorda sempre, che anche se parliamo di manutenzione fai da te del camper, devi affidarti ad un professionista specializzato per controllare l’adeguata combustione.

Manutenzione del camper fai da te: che tipo di riscaldamento puoi trovare?

Ci sono differenti tipologie di riscaldamento su di un camper ed ognuno ha necessità della sua manutenzione.

  • Riscaldamento ad aria forzata: in questo caso è importante controllare il motore della ventilazione per portare adeguatamente il calore in tutto il camper;
  • Riscaldamento di tipo ALDE: questa tipologia di riscaldamento è con i termosifoni ed è necessario controllare il livello di glicole all’interno dei tubi, rendendo privo di aria l’impianto.

Ci sono però altri controlli da effettuare, molto importanti per una corretta manutenzione del riscaldamento del camper.

  • Controllo boiler: in questo caso bisogna controllare la combustione a gas, facendo molta attenzione alla pentola che raccoglie l’acqua all’interno del boiler;
  • Controllo camini di scarico: i boiler e il riscaldamento hanno dei camini di scarico, sia a tetto, che a parte ecco perché bisogna controllare sempre la loro integrità;
  • Termostato e software e hardware di gestione.

Manutenzione del camper fai da te: non tralasciare le stufe

Il sistema di riscaldamento all’interno di un camper può anche essere a stufa:

  • Stufa di tipo ALDE: sono delle stufe ad acqua e questo vuol dire maggiore attenzione perché va controllato il livello corretto del glicole nei tubi. Attenzione che il glicole sia quello per motori e non per vetri;
  • Stufa a ventilazione forzata: in questo caso quello che bisogna controllare è la pentola che raccoglie l’acqua calda per la doccia e i lavandini.

Se vuoi scoprire di più su come prenderti cura del tuo camper, scarica la guida sui 67 Controlli che dovete fare prima di acquistare un Camper usato.

Camper usato, controlla sempre gli oblò prima di acquistarlo

Una delle esperienze più belle di un viaggio in camper è quella di potersi addormentare, ogni sera, in un luogo differente circondato dal silenzio della campagna, della montagna o in alcuni casi cullati dal suono delle onde.

Ma quando si opta per un camper usato, i problemi ai quali si può andare incontro sono molteplici, se non si effettuano gli adeguati controlli al momento dell’acquisto o del noleggio.

Se sei alla prima esperienza e non sai assolutamente cosa devi fare prima di metterti in viaggio con il tuo nuovo quattro ruote, questo articolo ti sarà sicuramente utile.

Generalmente il consiglio che si da ai nuovi arrivati per una vita da camper soddisfacente, è quello di acquistare un camper usato o al massimo di noleggiarlo, poiché l’esperienza potrebbe di non essere di tuo gradimento o ancora peggio la tua famiglia potrebbe non essere più d’accordo a seguirti in futuro.

Il viaggio in camper è una vera e propria esperienza di vita, deve piacere a tutti. Condividere degli spazi stretti, per lungo tempo, non è per nulla semplice e richiede un grande spirito di adattamento.

Camper usati: quali controlli effettuare

bellissimi interni di un camper usato

Ci sono differenti tipologie di camper, ma quasi tutti hanno un’apertura sul tetto ovvero gli oblò. Le piccole finestre sul tetto del camper è uno dei punti più esposti alla luce solare e questo vuol dire che possono deteriorarsi facilmente.

Integrità degli oblò

Il problema che molte volte può verificarsi è che gli oblò, negli anni, possano rovinarsi a seguito della continua esposizione al sole. Chiaramente, come spesso accade se la manutenzione non è costante negli anni, gli oblò si consumano e si verifica un alto rischio di infiltrazione.

Gli oblò non sono tutti uguali, in quanto a seconda del camper possono avere installate delle zanzariere o possono essere dotati di oscuranti. Un’altra differenza può riguardare le aperture: a manovella, a cerniere o ingranaggi e tutti questi dettagli, chiaramente, vanno curati.

Se uno degli aspetti che più ti vuoi godere in estate è proprio la possibilità di guardare le stelle tramite gli oblò posizionati sul tetto, devi fare molta attenzione alla manutenzione di questi ultimi.

Le zanzariere e gli oscuranti

Abbiamo citato solo uno dei controlli che devi effettuare, ma annessi a quelli degli oblò sicuramente c’è quello delle zanzariere e degli oscuranti.

Generalmente le zanzariere hanno tutte una molla al loro interno, che va controllata periodicamente, perché può saltare facilmente o può consumarsi.

Il consiglio è quello di smontare le zanzariere e sostituire la molla vecchia con la nuova, inoltre è necessario anche controllare lo stato del telo della zanzariera; se è tagliato bisogna cambiarlo del tutto.

Ricorda, il controllo non è mai troppo quando compri un camper usato soprattutto perché prima di te un altro proprietario ha effettuato tantissimi viaggi e avventure; se anche tu vuoi fare lo stesso, devi essere quasi paranoico con i controlli del camper prima di partire.

Scaricando la guida di Camperis a questo link scoprirai 67 controlli dei quali non puoi fare a meno se hai deciso di iniziare la tua vita da camper quest’anno.

Viaggiare sicuri e viaggiare in camper vanno di pari passo solo se fai tutti i controlli di sorta

Viaggiare in camper è la scelta che hai preso per questa estate?

Sì, no o la stai ancora valutando?

Sia che tu viaggi in famiglia, sia che in mancanza di alternative sei solo, sia ancora che invece sei in dolce compagnia o con un gruppo di amici, prima di partire per un viaggio in camper all’avventura devi documentarti con attenzione.

Partiamo dal primo concetto: viaggiare in camper non è come viaggiare in moto o in totale contrapposizione, scegliere il comodo albergo servito e riverito.

Non ho nulla in contrario per chi predilige la seconda opzione, la vacanza è soggettiva. C’è chi si rilassa solo se mette a dura prova il suo fisico e chi invece preferisce trascorrere le giornate di vacanza, steso su di un lettino sorseggiando cocktail.

Ognuno viaggia come vuole, non sono qui per giudicare ma piuttosto per guidare, te nuovo viaggiatore avventuriero, nel nuovo mondo dei Camperisti.

Viaggiare in camper, vuol dire viaggiare sicuri?

So che questa domanda, soprattutto se sei alle prime armi, te la stai ponendo.

Hai famiglia, due figli, un cane, una moglie leggermente ansiosa ma tuttavia avventurosa come te, un gatto un po’ nervosetto e tanta voglia di esplorare e non vuoi lasciare a casa nessuno.

Negli ultimi anni però, hai messo da parte il tuo desiderio di curiosare per il mondo, optando per il solito programma fisso con alberghi a mezza pensione prenotati, la piscina in Hotel e il mare a due passi.

Ora vuoi di più e quindi scegli il camper.

Ti capisco, è la stessa scelta che ho fatto io qualche anno fa quando ho compreso che la mia vita stava diventando troppo simile al film di Verdone quando interpretava Furio.

Un giorno guardai mia negli occhi moglie e le dissi: “ …amore dobbiamo ritornare al nostro spirito avventuriero, ho noleggiato un camper per quest’estate.”

Non ti dico la sua reazione all’inizio, ma quando vide il camper se ne innamorò, ora sono 5 anni che viaggiamo solo ed esclusivamente in camper.

Mio figlio lo adora, ed ha anche cambiato carattere; è diventato più rispettoso dei suoi spazi e di quelli altrui, è meno attaccato al cellulare e ha voglia di conoscere e scoprire.

Tuttavia viaggiare in camper vuol dire, soprattutto nel caso in cui lo noleggi, fare molta attenzione alla sua manutenzione.

Devi informarti. Devi conoscere la materia alla perfezione, e per esperienza ti dico che non tutti coloro che ti affittano il camper sono preparati.

Con Camperis mi sono trovato piuttosto bene; quando sono andato da loro ad affittare il mio primo camper li ho trovati disponibili a darmi tutte le informazioni, anche quelle che non avevo richiesto.

Cosa devi conoscere del tuo camper per viaggiare sicuri?

La risposta è: tutto, assolutamente tutto.

Devi essere attrezzato per qualsiasi evenienza, devi sapere come risolvere ogni problema che ti si presenta.

Controlla attentamente gli interni del tuo camper, verifica che tutto sia conforme alle norme di sicurezza; lo staff di Camperis mi ha insegnato che un controllo in più non è mai troppo.

Un problema molto comune in estate è quello delle zanzariere e degli oscuranti. Le zanzariere sono fondamentali se viaggi in camper, soprattutto durante le caldissime notti estive se vuoi lasciare le finestre aperte.

Le zanzariere e gli oscuranti possono essere di due tipologie:

  • a rullo
  • plissettate

In entrambi i casi la chiusura è a molla e quest’ultima non dura negli anni in modo infinito, quindi devi procedere con una ricarica o una sostituzione della stessa per evitare che si incastri.

Non essere pigro nei controlli, se noti che il pannello della zanzariera è rotto, lo devi sostituire o sistemarlo.

I controlli che devi fare prima di partire in camper sono 67, e non li potrai mai conoscere tutti a meno che non scarichi la guida completa qui.

Non esagero, sono davvero 67 e Camperis è una delle poche che li effettua davvero tutti, prima di affidarti il camper.

La responsabilità è enorme quando noleggi un camper, devi essere molto attento ma questo non vuol dire che devi andare in ansia.

Viaggiare in camper è una soluzione a metà tra un bel albergo dove hai tutto con te è un viaggio in moto, hai i benefici di entrambe le tipologie di viaggio.

Buon Viaggio avventuriero.

Gruppo refrigerante: Come far ripartire il frigorifero se si solidifica il gas

Il viaggio in camper è un’avventura, ma differentemente da altre tipologie di viaggi è tendenzialmente più comodo. Hai sempre tutto a tua disposizione e in qualsiasi momento tu voglia.

Il vantaggio principale che molti nuovi viaggiatori cercano, quando vengono da noi, è quello che nessuno della tua famiglia verrà lasciato a casa.

Viaggerai senza sensi di colpa e potrai goderti del tempo speso bene insieme ai tuoi cari, ma come tutte le decisioni anche questa va ponderata con intelligenza.

Oggi andiamo ad affrontare un problema abbastanza comune, che spesse volte si verifica quando si è in viaggio: il gas solidificato all’interno della serpentina.

Cosa accade? Il frigorifero non funziona bene o non funziona per niente.

I frigoriferi si dividono in due categorie:

  • frigoriferi trivalenti
  • frigoriferi a compressore

Quelli all’interno dei camper sono frigoriferi appartenenti alla prima tipologia, e ciò vuol dire che il suo funzionamento è a gas, precisamente a 12V e a corrente 220; si dice infatti trivalente perché ha tre tipi di alimentazione.

I controlli da fare, infatti, sono 4:

  • controllare che il bruciatore del gas sia sempre pulito e bruci, quindi, bene il gas per poter ottenere la reazione chimica che fa raffreddare il gruppo di raffreddamento.
  • controllare il funzionamento a 12V
  • controllare la resistenza, soprattutto quando ci si ferma in campeggio poiché il frigorifero funziona a 220V
  • controllare il gruppo refrigerante. Se il gas ha lavorato poco durante gli anni, per un scarso utilizzo del frigorifero ad esempio,potrebbe solidificarsi all’interno.

Il problema reale però è che la serpentina è sigillata, quindi il liquido all’interno non si può ripristinare e questo vuol dire che se il gas si è realmente solidificato, bisogna cambiare l’intero gruppo refrigerante.

Viaggio in camper: situazione tipo

viaggiare-in-camper

Sei in autostrada c’è una lunga fila di macchine … fa un caldo pazzesco e cominci a capire che rimarrai imbottigliato per qualche ora. All’improvviso ti viene una gran sete, così ti alzi, tanto è tutto fermo e di avvicini al frigorifero.

I tuoi bambini sono stesi sul divano, tua moglie legge un libro. Attraversi il piccolissimo corridoio e con aria felice affermi che hai avuto una grande idea: è l’ora della merenda.

Tua moglie e i tuoi figli felici della tua idea, esclamano il loro senso di gratitudine per la tua idea con un gran sii ad alta voce.

Immagini già la sensazione di refrigerio che proverai al primo sorso d’acqua fresca. Ti ricordi, poi, che in frigo avevi anche conservato una merenda fredda per tutta la famiglia.

Sei contento al sol pensiero che a breve ti rimetterai in forze per affrontare almeno un’altra ora di traffico, vai ad aprire il frigo e una brutta sorpresa di coglie impreparato.

Il frigo è spento. L’acqua è calda e la merenda è completamente sciolta, immangiabile. Un senso di rabbia ti prende all’improvviso, la sete si acuisce ancora di più e i tuoi bambini ai quali avevi promesso la merenda rigenerante, cominciano a chiederti perché non gliela porti.

Situazione davvero brutta, vero?

Non puoi risolvere il problema mentre sei in fila in autostrada, devi pensare a guidare. Dovrai fare una deviazione sul tuo percorso, fermarti il prima possibile in una piazzola di sosta per camper, e risolvere il problema o almeno cercare di trovare una soluzione.

Se avevi prestabilito un tour preciso, non potrai rispettare la tabella di marcia perché il problema del frigorifero va risolto e anche abbastanza in fretta.

Segui i nostri consigli

Il consiglio che noi di Camperis diamo, ogni volta che un cliente viene da noi per affittare un camper, ma è inesperto, è di effettuare tutti e 67 i controlli prima di partire.

Nel capitolo numero 17 della nostra guida è spiegato un piccolo trucco per risolvere il problema del frigorifero guasto, senza dover ricorrere a misure drastiche, come dover interrompere la vacanza per occuparsi della sostituzione del gruppo refrigerante.

Scarica la nostra guida e scopri il segreto che potrebbe salvarti dal passare da una vacanza serena ad un vero e proprio caos, tutto perché non avevi controllato, prima di partire se il tuo frigorifero funzionava correttamente.

67 controlli sembrano tantissimi, in effetti lo sono ma ricorda che stai viaggiando in camper ed esattamente come per la tua casa fissa, anche quella mobile, deve essere costantemente sotto controllo.

La manutenzione è tutto quando viaggi in camper, non puoi sottovalutare nessun dettaglio; una disattenzione può portare a problemi seri, e di certo mentre ti stai godendo il tuo road trip non vuoi fermarti per risolvere eventuali fastidi, dovuti ad una leggerezza precedente al momento in cui avresti dovuto controllare per intero ogni angolo del tuo camper.

Prima di partire controlla in modo minuzioso il tuo camper con la nostra guida usato facile con 67 controlli da fare per mettere in sicurezza il tuo camper. Scarica da Qui

Pneumatici: Come verificare l’anno di costruzione

Per gli appassionati di viaggio in Camper, il viaggio è esso stesso parte della vacanza.
Per questo è bene non tralasciare alcun dettaglio del viaggio, controllando tutti i particolari organizzativi e pianificando anche un check sullo stato di manutenzione del Camper stesso. Che tu sia proprietario o decida di noleggiare un camper per trascorrere le tue vacanze, un dato da non trascurare è il controllo accurato degli pneumatici del mezzo che ti accompagnerà.

Generalmente gli pneumatici vanno sostituiti dopo 3 anni e mezzo in caso di gomme estive, mentre la durata media di integrità è di 7 anni per gli pneumatici invernali, dopodiché sono a rischio di esplosione.

Vuoi fare un viaggio in camper sereno, giusto? Non vuoi andare incontro al rischio esplosione di un pneumatico, vero?

Un Pneumatico a rischio esplosione mette a repentaglio l’incolumità tua e di chi trasporti con te durante il viaggio in camper. Non solo: oltre a questo causa anche ingenti danni al camper stesso.
E’ quindi necessario, se non fondamentale, effettuare il controllo dell’anno di produzione degli pneumatici del tuo camper.

Andiamo insieme a vedere dove verificare la data di costruzione degli pneumatici.

DOT Pneumatici, Acquistare effettuando tutte le verifiche del caso

Dovendo acquistare gli pneumatici per il nostro camper, molti non sanno che hanno una data di fabbricazione, che viene riportata sui lati del pneumatico. Ci si trova quindi spesso ad acquistare pneumatici usati o vulcanizzati.
Per verificare la data di costruzione è bene verificare entrambi i lati del pneumatico, dove è indicata la settimana e l’anno di costruzione.
Perché è fondamentale questo dato?
Le raccomandazioni UNI 11061 determinano dei parametri per la conservazione dei pneumatici riguardo a umidità, luce e temperatura, per mantenere intatte le caratteristiche nel tempo.
La ETRTO(Associazione Europea dei Produttori di Pneumatici) stabilisce che gli pneumatici conservati secondo le normative UNI 11061 sono pari al nuovo fino a 3 anni dalla data di produzione.

La verifica della data di fabbricazione fornisce un preciso parametro sullo stato dei pneumatici quando si decide di acquistare. La gomma di cui sono composti anche se non installati si vulcanizza a contatto con la luce e a causa degli sbalzi termici. Per questo i produttori tendono ad aggiungere dei componenti chimici che ne limitano il deterioramento nel tempo.

Nel 2011 il TCS ( Touring Club Svizzero) ha sottoposto a numerosi test su un corposo lotto di pneumatici da 1 a 14 anni di età. I test sono stati eseguiti proprio su pneumatici a cui non era stata mantenuta una corretta conservazione o con battistrada usurato perché usati.
Alla fine dei test il TCS ha determinato che dopo i 5 anni di età un pneumatico non è acquistabile perchè ha uno stato di deterioramento naturale non accettabile. La raccomandazione è quella di acquistare pneumatici con data di fabbricazione non superiore a 2 anni.

Molti produttori garantiscono gli pneumatici per 5 anni, altri a vita(fino cioè all’esaurimento del battistrada). E’ buona norma comunque seguire le indicazioni contenute in questo articolo e acquistare comunque pneumatici con data di costruzione che non superi i 3 anni di età.

Non dare per scontato il controllo sulla sicurezza del tuo camper, con un occhio di riguardo sullo stato di usura degli pneumatici. Evita di avere un brutto ricordo del tuo viaggio per te ed i tuoi ospiti.

Acquista sempre per la tua “casa mobile” Pneumatici nuovi, con una data di fabbricazione non superiore ai 36 mesi. Mi raccomando.

Controlla minuziosamente il tuo camper, con la nostra guida usato facile con 67 controlli da fare per mettere in sicurezza il tuo camper. Scarica da Qui

…Buon viaggio, avventuriero.

Noleggiare o Acquistare? È questo il problema.

Sei indeciso se partire in Camper o meno?

Lo capiamo.

La vacanza in camper non è per tutti, ma soprattutto non tutte le famiglie o coppie se lo possono permettere.

I costi ci sono, non lo mettiamo in dubbio, dal momento dell’acquisto a quello della manutenzione ne hai di spese da affrontare.

Se però sei un amante dell’avventura, adori trascorrere del tempo in natura, da piccolo i pic nic erano una delle tue attività preferite e le braciate all’aperto rappresentano una delle tue passioni culinarie… il viaggio in camper non puoi proprio perdertelo.

Una delle motivazioni, che spesse volte, i clienti ci portano quando vengono da noi per un preventivo di acquisto o noleggio camper è la seguente:

Ho proprio necessità di staccare con la mia vita solita. Amo guidare e voglio stare con la mia famiglia ma i piccoli e i miei amici a quattro zampe non sopportano le lunghe trasferte in auto o in aereo o ancora meno in nave. Allora ho pensato, dato che tutta la mia famiglia ama la natura ed io quest’anno ho 3 settimane di vacanza, perché non fare una vacanza in Camper?

Qual è il dubbio più grande di chi non ha mai viaggiato in camper?

Il dubbio generalmente è economico però poiché non si sa se sia meglio acquistare o noleggiare.

In entrambi i casi la spesa c’è, sicuramente, ma nel primo caso il bene che compri è per tutta la vita e quindi devi essere abbastanza convinto che sia la scelta giusta per te, nel secondo caso invece puoi permetterti, al termine della vacanza, di dire che non ne vuoi più sapere.

Sia che noleggi, sia che acquisti devi essere cosciente che una vacanza in camper è bella ma è anche abbastanza faticosa. Devi avere una mentalità abbastanza adattabile, e per quanto sei libero, sei sempre soggetto a delle regole comuni del rispetto altrui e della pacifica convivenza.

Noi di Camperis abbiamo pensato a te. Abbiamo ideato un sistema di pagamento che ti renderà la decisione di noleggiare o acquistare un camper molto più semplice ovvero la formula USATO FACILE.

Il modo più facile e conveniente per acquistare il tuo camper usato

Ecco come puoi fare:

  • Puoi acquistare il tuo camper usato, versando un piccolo anticipo;
  • Puoi continuare ad acquistare il camper in 14 piccole e “timide” rate;
  • Al termine delle rate puoi optare per una restituzione o finire di pagare il camper e tenerlo o ancora, cambiarlo con un altro usato.

Vuoi conoscere tutte le opportunità e mantenerti informato in merito alla vita da camperista?
Tutti i segreti che devi conoscere per viaggiare in totale sicurezza, sono racchiusi in una pratica guida che puoi Scaricare qui gratis.

La convenienza sta proprio nel poter cominciare ad usufruire del camper che hai sempre sognato di guidare, senza però avere nessuna preoccupazione in merito. Se la vita da camperista non fa per te, non c’è problema, puoi tornare alla tua vita di prima senza problemi.

La formula USATO FACILE è una nostra esclusiva. L’ispirazione ci viene dal mercato delle auto, ma solo noi l’abbiamo portata nel settore dei camper.

Non ti resta che che scegliere: quest’anno viaggi in camper?

Buon viaggio avventuriero!

Lo sai che anche un camper stabile potrebbe ribaltarsi a causa di subdole infiltrazioni?

Sei felice.

Sei veramente felice perché hai fatto l’acquisto che desideravi da tantissimo tempo: un camper usato per viaggiare con tutta la tua famiglia, cane e gatto compresi, per tutto il mese di Agosto.

Più guardi il tuo nuovo camper è più sei felice. Ti complimenti con te stesso; quest’anno potrai viaggiare in camper in europa … è un sogno che si avvera.

Domanda: hai effettuato tutti i 67 controlli del tuo camper usato?

… stai per caso strabuzzando gli occhi? Secondo me sì. Ti stai chiedendo se sono necessari proprio 67 controlli. Hai controllato le gomme, il motore e gli interni e ti stai chiedendo quali sono gli altri controlli, perché 67 sono davvero tantissimi.

Ebbene si, anche un camper stabile può ribaltarsi a causa di  infiltrazioni

Non ti voglio spaventare o togliere l’entusiasmo, ma se sei alla prima esperienza di viaggio in camper, queste cose le devi sapere.

Ecco cosa potrebbe accadere se tu, non ti accorgessi di un’infiltrazione nel telaio del tuo camper.

Devi considerare che il 91% dei camper usati, in commercio, è costituito con un telaio e rivestimento in legno. Il vero problema è con il tempo il legno può marcire, per questo bisogna controllare, molto attentamente, che tutte le giunzioni tra pareti e fori per finestre siano ben sigillate.

Sai che la possibilità di infiltrazione di un camper supera il 50% e se te ne accorgi tardi, mentre stai percorrendo una strada isolata … potrebbe diventare un serio problema?

Per effettuare un controllo, c’è bisogno di un tecnico specializzato con uno specifico strumento, l’igrometro, utile per rilevare l’umidità nelle varie zone del camper.

Sai che il telaio del camper si chiama così perché sostiene tutta la struttura ed è infatti realizzato in legno? Se il legno marcisce, il telaio non può più sostenere la struttura e questo può causare un pericolosissimo ribaltamento del camper.

Dei 67 controlli dei quali ti ho parlato, l’infiltrazione è solo una delle più gravi. Ce ne sono almeno altre tre che devi considerare, come i vetri delle finestre del camper, che tendenzialmente sono tutti costruiti in plexiglass. Solitamente questo materiale è robusto, ma a volte ci possono essere delle crepe impercettibili, e uno dei problemi che si può verificare è lo scollamento delle due lamine.

Queste che ti ho appena elencato, sono soltanto due delle problematiche più comuni che si possono verificare se non sei esperto di viaggi in camper.

Non vuoi mettere a repentaglio la sicurezza della tua famiglia, vero? Chiaramente no. Quello che devi fare è informarti.

Noi di Camperis abbiamo pensato di creare una pratica guida che puoi Scaricare Gratis qui.

Buon Viaggio in sicurezza, avventuriero.

 

Check List: cosa mettere nel camper ?

Viaggiare in camper, è una delle esperienze più avventurose e allo stesso tempo singolari che un viaggiatore possa fare.

 

Se quest’anno hai deciso di noleggiare un camper, e si tratta del tuo primo viaggio, devi informarti bene in merito a tutto quello che devi portare con te.

 

Non puoi dimenticare proprio nulla, altrimenti il tuo viaggio potrebbe trasformarsi in un incubo.

check list cosa portare viaggio in camper

 

 

 

 

 

 

 

Immagina quanto potrebbe essere complesso dover affrontare una lunga fila in autostrada, in piena estate e tu hai dimenticato di caricare una cassa d’acqua, in più, in camper. Se poi siete in numero maggiore di tre e bevete almeno un litro d’acqua ciascuno, potrebbe essere un vero problema, no ?

 

Sicuramente non sei esperto, in merito al viaggiare in camper, quindi troverai molto utile il seguente post. Prendi la check list che ti sto per fornire, come la tua bibbia da viaggio.

checklist camper

 

 

 

 

 

 

 

 

Suddividi la lista per importanza:

 

  1. Cibo: Biscotti e dolci – Burro -Cacao  – Dadi  – Farina  – Fette  – biscottate  -Frutta fresca  – Gusti e odori (aglio, cipolle, origano, rosmarino, ecc.)  – Limoni  – Maionese  – Margarina  -Marmellata  – Miele  – Minestre in buste  – Olio di oliva  – Olio di semi  – Pane  – Pan pesto  – Parmigiano  – Pasta – Pasta pronta in buste  – Pastina da minestra – Patate  -Pepe  -Peperoncino  -Puré in buste – Riso  -Risotti pronti in buste  -Sale fino  – Sale grosso  – Scatolame (fagioli, fagiolini, piselli, sottaceti, alici, sardine, tonno, frutta sciroppata, ecc.)  – Sughi pronti – Surgelati  – Uova Verdure fresche (insalata, peperoni, pomodori, ecc.) – Aceto;

 

Il bello di questo viaggio, però, è anche la possibilità di pranzare in modo itinerante o di essere ospiti dei propri vicini di camper: fai le provviste che ti occorrono, ma, non pensare di stare partendo per la guerra. Sii preciso se hai dei bambini … piccoli o grandi che siano, hanno i loro vizi; sii ancora più attento se in famiglia ci sono particolari intolleranze o disagi dovuti a difficoltà digestive.

 

  1. Bibite:– Acqua in bottiglie – Caffé – Camomilla – Latte a lunga conservazione – Vino Zucchero-  Birra – The Tisane – bibite fresche;
  2. Attrezzi da cucina: Pentola per la pasta  –  pentolino per il sugo e per il latte  –  padella Scolapasta  – manici  – coperchi in batteria  –  Sotto pentola termico Presine –  asciugapiatti  – Posate –  mestolo e ramina  – Tazze –  Caffettiera  – Piatti e bicchieri usa e getta  – Apribottiglie-apriscatole-cavatappi (unico pezzo)  – Tovaglioli di carta e carta-casa  –  Pellicole e sacchetti per conservare cibi  – Sacchetti per immondizie con laccetto  –  Barattoli e contenitori –  Fiammiferi  – Spugna e pagliette  – Detersivo per piatti  –  Bottiglie o cartoni di acqua potabile  – Viveri a lunga conservazione (quelli freschi si acquistano solitamente sul luogo)  – Forbici Piccola  – Piccolo tagliere Coltello lungo;
  3. Per dormire: federe – lenzuola -coperte – copertine per il viaggio (se viaggi in inverno per esempio)- cuscini – sacchi a pelo;
  4. Documenti da viaggio: assicurazione – veicolo – Bancomat – Camping Card – Carta di Credito – Carta verde –  Carte Identità (per tutti i presenti a bordo) – Carte stradali  – Codici fiscali  –  Dizionarietti (inglese, francese, tedesco, spagnolo)  – Elenchi aree di sosta –  Guide Campeggi  – Guide Turistiche  – Libretto veicolo  – Libretto USL (e modulo E 111, se andiamo all’Estero) –  Licenza CB e ricevuta versamento annuale –  Orari traghetti  – Passaporti  – Patenti Valuta  – guida di sopravvivenza – elenco numeri di emergenza;
  5. Attrezzature generiche, necessarie: Aghi – filo e necessaire per rapidi interventi di cucito – Batterie cellulare – Batterie fotocamera – Batterie radio portatile – Batterie registratore/walkman – Batterie accensione stufa – Batterie telecamera – Binocolo Blocco notes – fogli per scrivere e disegnare – Bussola Calcolatrice – Caricabatteria per telecamera – Caricabatteria per telefono cellulare – Carte da gioco – Cassette per registratore – Cassette per telecamera – Diario di viaggio/itinerario – Fazzoletti carta – Giochi da viaggio – Giochi da mare – Insetticidi Libri – riviste – Lucidi da scarpe o simili – Macchina fotografica – Mollette stendino – Occhiali da sole – Ombrelli – Orologi – Penne e matite – Portadocumenti – Portafoglio Radiolina – Registratore/walkman – Rubrica con indirizzi e numeri di telefono – Rullini fotografici – Sacchetti per l’immondizia – Scopa e paletta – Spazzola per abiti – Spazzola per scarpe – Telecamera – Telefono cellulare – Televisore – Zainetti/marsupi;
  6. Abbigliamento: Accappatoio – Camicie/camiciotti – Cinture  Costumi da bagno – – Felpe – Giacca a vento/piumino – Intimo (calze, canottiere, mutande) – K-way – Maglioni/pullover – Pantaloncini corti – Pantaloni e jeans – Pigiami Scarpe (chiuse, aperte, sandali, pantofole) – Sciarpa – foulard – T-shirt – Tute da ginnastica -Zoccoli (da mare e/o doccia) – infradito – scarpe da ginnastica – sandali – scarpe da trekking;

 

cosa portare e cosa no viaggio in camper

 

 

 

 

 

 

In merito a tutti gli accessori per il bagno e all’abbigliamento, ricorda di non esagerare. Vero è che stai viaggiando con la tua casa “mobile”, però è sempre un viaggio all’avventura, per cui limitati.

 

  1. Accessori per il bagno: – Asciugamani piccoli – Asciugamani grandi – Assorbenti – Bagno schiuma – Carta igienica (a volontà) – Colluttorio Cotton fioc – Dentifrici – Necessaire per trucco e strucco – Pettini Phon da viaggio 12 Volt – Rasoio e lamette – Sapone per panni – Saponette Scopetto per wc – Shampoo – Spazzole per capelli – Specchietti – Spugne da bagno – Stendibiancheria pieghevole;
  2. Medicine: Analgesici – Antibiotici – Anticoncezionali – Antipiretici – Antispastici – Antistaminici – Bende – Cerotti – Cicatrizzanti – Cotone idrofilo – Disinfettanti (acqua ossigenata, alcool) – Garze – Pomata per distorsioni – Pomata per punture di animali – Pomata per ustioni – Repellenti per zanzare – Stick punture insetti – Talco mentolato – Termometro. Munisciti di tutto quello che potrebbe occorrere in caso di morso di serpente, se viaggi in luoghi piene di verde o di altri animali pericolosi;
  3. Accessori per il veicolo: Acqua distillata – Borsa con attrezzi (pinze, cacciaviti, chiave inglese regolabile, filo di ferro, fascette, ecc.) – Catene da neve – Cavi batterie – Cavo traino – Cartello di carichi sporgenti per il portacicli (sempre esposto) – Chiave per la bombola del gas – Chiave per smontaggio ruote (in dotazione) – Cinghia di scorta Corde elastiche per bagagliera – Cric in dotazione (ed eventualmente uno supplementare, ad olio, più facile e sicuro da usare) – Cunei per livellare il mezzo (almeno due, che devono però essere quattro nel caso di motrice a ruote posteriori gemellate) – Estintore Faretto volante 12V – Filo elettrico – Filtri gasolio – Filtro aria – Filtro olio – Fusibili Guanti da lavoro – Lampade di ricambio – Liquido per WC – Livella a bolla d’aria – Manometro per la pressione delle ruote – Olio motore di scorta (almeno 1 litro) – Paraflù di scorta (almeno 1 litro) – Silicone Spray contatti elettrici – Spray sbloccante – Tester -Torcia a batteria – Triangolo regolamentare;

 

Questa è la lista base per il tuo viaggio in camper, da stampare e avere in triplice copia, sia prima della partenza che al ritorno; consultare la lista al ritorno, ti servirà per comprendere cosa hai dimenticato la prima volta e quanto hai consumato in merito al cibo, alle bevande, agli accessori per il bagno ecc…

 

Chiaramente, chi viaggia in camper è anche un amante del campeggio e dello sport, quindi in quel caso la lista si dovrà allungare, a seconda delle necessità.

 

La tua attenzione in merito alla check list deve essere quasi paranoica, concedimi il termine, poiché se dimentichi ad esempio la torcia elettrica, e ti sei sistemato in luogo lontano dagli altri camper… si fa sera e non hai luce, come fai?

 

Se sei lontano da un centro abitato, quindi non in una zona dedicata ai camper, come spesso si decide di fare per godersi un pò dell’avventura di questa tipologia di viaggio, puoi trovarti in seria difficoltà. Se poi hai dei bambini piccoli, il problema può diventare molto serio.

 

La check list, non è però l’unica cosa alla quale devi fare attenzione, soprattutto se si tratta del tuo primo viaggio in camper.

 

Generalmente, coloro che scelgono di viaggiare in camper sono soprattutto famiglie, e tu non vuoi mettere a rischio la loro incolumità. Vero?

lista 67 controlli campr

 

Controllare la sicurezza della tua “casa mobile” non è scontato; se c’è un problema improvviso come una finestra che si rompe, una crepa nel legno del camper, sai che il tuo viaggio potrebbe trasformarsi in un vero incubo?

 

Controlla minuziosamente il tuo camper, con la nostra guida camper usato facile con 67 controlli da fare per mettere in sicurezza il tuo camper. Scaricala da Qui GRATIS

 

…Buon viaggio, avventuriero.

Viaggare in Camper: il traguardo è solo la fine del viaggio

“Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda “ affermava Italo Calvino, spiegando per lui cos’era il viaggio.

viaggiare in camper

 

Ogni viaggiatore sa che, quando si sposta fisicamente dalla propria casa per visitare un’altra città, non lo fa soltanto per l’esigenza di conoscere il mondo ma anche, e soprattutto per ricevere delle risposte alle proprie intime domande.

 

 

 

Tu perché viaggi?

 

La risposta cercala dentro di te ma sappi che il viaggio non è solo quello che ti da la possibilità di fare le valigie, e visitare nuove mete, ma è anche quello che puoi fare con la mente. Questo tipo di viaggio non costa nulla, anche se più che altro è mosso da un desiderio, più che da una reale volontà o in alcuni casi possibilità, di muoversi dalla propria città natia.

 

Oggi però ci soffermiamo sul viaggio “fisico” e sulle possibilità che questo dona, alle persone, di crescere interiormente.

 

Esistono tanti modi di viaggiare:

 

  • per i più coraggiosi e sportivi, in bicicletta o addirittura a piedi;
  • per gli amanti dell’avventura, in treno;
  • per coloro che vogliono spostarsi velocemente, in aereo;
  • per coloro che amano i tempi lenti, le fermate inaspettate e la possibilità di conoscere i luoghi più nascosti di una nuova città, con le quattro ruote.

 

Tu che tipo di viaggiatore sei?

viaggiare in camper consigli

 

Se preferisci godere della possibilità di conoscere il mondo con calma, senza l’ansia di prenotare un albergo ogni volta che ti sposti o di essere vincolato agli orari di altri, allora il viaggio in camper è quello che fa per te.

 

Cosa vuol dire viaggiare in Camper ?

Probabilmente il viaggio in Camper è una di quelle scelte che non hai ancora mai valutato, vero?

 

In passato, ti sei informato ma poi hai pensato che non ti andasse di guidare per ore, che fosse una tipologia di viaggio che potesse stancarti parecchio, e allora hai lasciato perdere. Se però, ora, stai leggendo questo articolo è perché ti interessa realmente.

 

Viaggiare in camper vuol dire essere liberi, da orari e prenotazioni ma soprattutto da mete obbligate.

 

Hai figli? Hai un cane? Hai entrambi e non si muovono l’uno senza l’altro? Il camper è la soluzione per te.

 

Le valige? L’obbligo di dover portare con te solo alcune cose, quello di rispettare il peso stabilito dalla compagnia aerea o il fastidio di attendere un treno che fa ritardo? Il viaggio in camper ti permette di dire addio a tutte queste complicazioni.

 

Sì ma il camper ha necessità di controlli continui ?

 

La risposta è sì. Il camper è la tua casa che porti in ogni dove con te, chiaramente i controlli sono assolutamente necessari.

 

Il telaio di un camper, generalmente, è in legno. Questo vuol dire che soprattutto in inverno, può subire delle infiltrazioni.

 

In pratica la possibilità di infiltrazione di un camper supera il 50% e ciò significa che 1 camper su 2 è soggetto a questa problematica.

 

Chiaramente non puoi affidare la sicurezza della tua famiglia all’altro 50% delle possibilità; considera che ci vuole un tecnico specializzato con uno specifico strumento chiamato igrometro, per verificare lo stato dell’umidità nelle varie zone del camper.

 

Ok. Allora come faccio?

 

Le soluzioni ci sono e prima di cominciare a vivere il tuo sogno, di un viaggio in famiglia o in coppia alla scoperta di terre inesplorate, devi munirti di una guida che ti aiuti a fronteggiare rischi come le infiltrazioni o le crepe impercettibili, nelle lastre in plexiglass delle finestre del camper.

 

Considera che il Camper è un mezzo delicato, ha bisogno di controlli continui, soprattutto prima di mettersi in viaggio.

 

Noi di Camperis abbiamo pensato proprio a te, che quest’anno non hai voglia di perderti dietro a mille coincidenze tra aerei, treni, bus o alberghi; ecco la guida che puoi Scaricare Gratis qui per te che …

 

… Quest’anno viaggi in Camper.

Camper Laika: preferisci il Laika Ecovip o il Laika Kreos?

Laika realizza camper sia mansardati che motorhome e semintegrali, e per offrire al proprio pubblico il comfort massimo, realizza i propri veicoli da turismo itinerante facendo leva sulla continua innovazione tecnologica. Questo rende appetibili anche i Laika usati, visto che modelli di anni precedenti sono comunque caratterizzati da dettagli studiati apposta per offrire un alto livello di funzionalità.

Esistono due linee di veicoli firmati Laika che più di altre affascinano i camperisti italiani, e noi di Camperis ne abbiamo due esemplari in vendita presso le nostre concessionarie con la formula “Usato Facile”. Parliamo dei camper Laika Ecovip e Kreos, e di seguito inseriamo i dettagli di questi due modelli di camper per aiutarti a decidere se per il tuo prossimo acquisto propenderai più verso un Laika Ecovip oppure verso un Laika Kreos.

(altro…)

Camper Hymer: Caratteristiche prezzi e modelli

Hymer è un’azienda costruttrice di camper riconosciuti per la loro elevata affidabilità rispetto alla concorrenza. Fondata nel lontano 1923 da Alfons Hymer, nel 1956 il figlio di Hymer, Eric, acquistò un intera area produttiva dell’azienda avviando la produzione in serie dei modelli ERIBA Touring.

Nel corso degli anni, la Hymer è riuscita a ritagliarsi un posto di prim’ordine tra i costruttori di camper e caravan, grazie alla lungimiranza delle proprie strategie aziendali, che vedeva poste in primo piano lo sviluppo tecnologico per portare sempre più innovazioni nel settore del turismo itinerante.

I camper hymer non sono diventati leader del mercato ed amatissimi dai camperisti a caso, fu proprio l’azienda tedesca ad aumentare il livello di sicurezza nei veicoli, grazie all’invenzione ed all’introduzione nella carozzeria di ogni camper di pavimenti doppi.

(altro…)

Che camper posso guidare con patente b?

Spesso chi vuole diventare un camperista, si domanda se con la patente in possesso conseguita alla Motorizzazione Civile, possa guidare un camper. In effetti il codice della strada e la legge parlano chiaro su quale modello di camper possa essere guidato con questa o quell’altra patente, vediamo cosa dice il codice della strada e di seguito quali sono i modelli di camper che possono essere guidati la patente B, che è anche quella più diffusa tra gli automobilisti.

(altro…)

Camper Carthago usati 4 posti: Modelli in vendita

Carthago è una società tedesca specializzata nella costruzione di camper nata il 1° Luglio del 1979 dall’idea di Karl-Heinz Schuler per camper con soluzioni originali e innovative. Oggi, a distanza di quasi 38 anni, Carthago è una fabbrica di camper che da lavoro ad oltre 850 operai specializzati nella realizzazione di ogni componente di questi magnifici veicoli come solo le case produttrici tedesche sanno fare.

Carthago produce diversi tipi di camper ed è soprattutto riconosciuta come brand leader nel segmento Motorhome grazie alla commercializzazione di alcuni modelli che hanno fatto letteralmente impazzire i camperisti di tutto il mondo. Come è noto i camper possono essere omologati per ospitare all’interno della propria cellula abitativa da 2 a 7 persone in alcuni casi si verifica l’esistenza di posti aggiuntivi in modelli personalizzati ma non per questo omologati. Oggi mostriamo alcuni modelli di camper carthago usati da 4 posti omologati, in vendita presso le nostre concessionarie sparse sul territorio Italiano.

(altro…)

Elnagh Magnum 29 usato: Camper Motorhome con 5 posti letto

La ricerca di Elnagh nell’offrire camper di caratura superiore alla media o comunque di essere al pari dei brand di camper più rinomati nel mondo, ha fatto si che oggi si arrivassero a produrre camper con elementi tecnologicamente avanzati. Importanti tecnologie sono state applicate alla realizzazione delle pareti del tetto e dei pavimenti dei camper Elnagh. Tra i camper Elnagh più richiesti troviamo le linee magnum e T-loft, i modelli più ricercati sono attualmente l’Elnagh Magnum 29, il camper elnagh t loft 450, l’elnagh marlin 58, il king ed il prince 46. In questo articolo parliamo del prezzo e delle caratteristiche dell’Elnagh Magmun 29, in vendita presso la nostra concessionaria di Modena.

(altro…)

Carado T 334: Il camper semintegrale con 5 posti letto

I Camper Carado sono riconosciuti dagli operatori del settore del turismo itinerante come i camper che meglio rispondono a chiunque cerchi un ottimo compromesso tra qualità e prezzo.

La qualità di questi veicoli rispecchia lo stile della zona nella quale vengono realizzati, la Svizzera sassone, in Germania. da sempre sinonimo di precisione, sono riusciti a trasmettere tutti i loro valori migliori nella realizzazione di questo brand, ed a renderlo al contempo ottimo economicamente per i mercati esteri.

Con questo articolo oggi presentiamo uno dei modelli di Carado più ricercati sul web, il Carado T334.

(altro…)

Camper Motorhome: Prezzi interni e produttori

Nella categoria di camper in cui vengono identificati i motorhome troviamo camper di dimensioni più grandi e in cui le cellule abitative e di guida sono un unico corpo. Questa tipologia di camper è tra i più ambiti dai camperisti esperti o che amano viaggiare in famiglia, anche se i motorhome sono tra i camper più costosi che esistano. Ogni spazio nei motorhome è sfruttato al meglio per riuscire a creare confort ai massimi livelli agli occupanti sia quando si è in marcia che quando si è in sosta. Lo spazio è sovrano nei motorhome e durante le soste, anche la parte dedicata al vano guida riesce ad essere sfruttata come il resto dell’abitacolo abitabile. Quando parliamo di motorhome chiunque può capire di che tipo di camper stiamo parlando, se si pensa al fatto che i motorhome sono i mezzi utilizzati dai piloti di formula 1 e spesso inquadrati dalle telecamere prima della gara.

(altro…)

Camper mansardati: caratteristiche e modelli in vendita usati e nuovi

Abbiamo visto in modo generico quali sono le caratteristiche che differenziano i diversi tipi di camper. Ad uno alla volta parleremo delle diverse tipologie, ed oggi tocca ai Camper Mansardati. Un camper mansardato si riconosce facilmente dagli altri grazie al fatto che la sua cellula abitativa è separata dalla cellula della motrice, anche se congiunta in fase di costruzione del veicolo. Il termine mansardato rende chiarissima l’idea del perchè tale tipo di camper venga ricondotto a questa categoria. Infatti, nei camper mansardati, la cellula abitativa sormonta anche la cabina guida proprio a creare una mansarda sopra di essa e che è presente in questo tipo di camper per offrire uno spazio maggiore per alloggiare dei letti.

E’ molto facile imbattersi in un camper mansardato in quanto è la soluzione migliore per poter ottenere un ottimo rapporto tra prezzo, numero di posti e dimensioni contenute. I Camper mansardati hanno rispetto agli altri tipi di camper una guidabilità inferiore proprio a causa della mansarda sul vano guida che esercita una resistenza maggiore al vento (resistenza aerodinamica).

(altro…)

Camper Hymer usati: Modelli e schede tecniche

Hymer  è un’azienda costruttrice di camper riconosciuti per la loro elevata affidabilità rispetto alla concorrenza. Fondata nel lontano 1923 da Alfons Hymer, nel 1956 il figlio di Hymer, Eric, acquistò un intera area produttiva dell’azienda avviando la produzione in serie dei modelli ERIBA Touring. In questo articolo vediamo le caratteristiche tecniche di due modelli di camper hymer usati in vendita presso le nostre concessionarie:

  • Il camper usato Hymer b 504 cl
  • Il camper usato Hymer B20 514 (praticamente come nuovo)

Entrambi i modelli di camper vengono classificati come Motorhome, segmento dove Hymer è leader del mercato, uno dei quali per immatricolazione e per km percorsi è da considerare una vera e propria occasione perchè semi nuovo.

(altro…)

Camper: Classificazione e caratteristiche che li differenziano

Abbiamo gia visto nell’articolo dedicato alle Caravan come e perchè i camper si differenziano da queste e perchè oltre al termine Camper si possano definire anche autocaravan. In questo articolo invece, classificheremo i Camper (o autocaravan) in base a determinate caratteristiche che fanno si che non tutti i veicoli per turismo itinerante dotati di motore possono definirsi allo stesso modo.

 

In linea di massima, la distinzione che balza agli occhi tra i diversi tipi di camper è la cellula abitativa,  in base alla quale si riescono a differenziare le autocaravan nelle seguenti categorie:

  • Mansardati
  • Semi Integrali
  • Motorhome
  • Furgonati

(altro…)

Caravan: caratteristiche di una Roulotte e differenze con i Camper

Spesso mi imbatto in discussioni in giro per forum di settore, dove c’è sempre qualche neo camperista o che vuole diventarlo, che chiede agli altri visitatori del forum la differenza tra questo e quell’altro modello di camper. Le risposte che ne derivano sono in alcuni casi esatte, ma in molti casi risultano poco specifiche e a tratti invece di aiutare confondono ulteriormente chi è alle prese col capire le differenze tra le diverse categorie di veicoli per turismo itinerante. In questo articolo spiego cos’è un caravan e cosa lo differenzia dalle altre categorie di veicoli da turismo itinerante.

(altro…)

Camper usati: Rottamazione 2016

Non sono certamente i Camper ad essere una minaccia per l’atmosfera delle grandi città, ma nonostante ciò la Commissione del Bilancio alla Camera ha pensato bene di dare il via agli incentivi per la rottamazione dei camper usati inserendola nel testo della Legge di stabilità 208/2015.

Ormai il turismo itinerante anche nel nostro bel Paese va a gonfie vele, e si stima che siano ben 5 milioni i camperisti che scorazzano sulle nostre autostrade in cerca di campeggi e paesaggi mozzafiato incontaminati. Solo tra gli Italiani si contano circa 3 milioni di camperisti, un numero che non poteva essere tenuto in secondo piano in tema di incentivi e così è stato fatto.

(altro…)

Noleggiare un camper senza sorprese

slide2

Chi sceglie di fare del turismo itinerante è pronto a vivere mille attività di diverso livello di difficoltà, sa bene che viaggiare portandosi a spasso una casetta può essere messo difronte a imprevisti durante il viaggio. Per chi ha un camper un po datato e dovrebbe sostituirlo con uno nuovo ma non è il momento di farlo a causa dei costi, c’è sempre la possibilità di noleggiare un camper ed annullare le due problematiche appena citate in un colpo solo.

Per far si che non si subiscano ritardi sulla tabella di marcia del viaggio a causa di meccanica, motoristica o carrozzeria ed evitare di comprare un nuovo camper bisogna saper scegliere bene tra i noleggiatori.

(altro…)

Camper usato economico: Ecco un modello che costa poco

camper usato economico
Per chi prova a comprare un camper per la prima volta e vuole capire se insieme al proprio nucleo familiare una vacanza itinerante fa al proprio caso, è bene dirottare la scelta d’acquisto verso un camper usato. Puntare su un camper di seconda mano in questo caso, è consigliato per poter risparmiare soldi e allo stesso tempo fare la prima prova di vacanza itinerante.

(altro…)

Camper Carado usato: Il più conveniente

carado_t348_2

I Camper Carado sono riconosciuti dagli operatori del settore del turismo itinerante come i camper che meglio rispondono a chiunque cerchi un ottimo compromesso tra qualità e prezzo.

La qualità di questi veicoli rispecchia lo stile della zona nella quale vengono realizzati, la Svizzera sassone, in Germania. da sempre sinonimo di precisione, sono riusciti a trasmettere tutti i loro valori migliori nella realizzazione di questo brand, ed a renderlo al contempo ottimo economicamente per i mercati esteri.

(altro…)

Camper Elnagh: Nuova tecnologia nei camper

Nel panorama del turismo itinerante anche i camper Enalgh ricoprono un ruolo di prim’ordine, grazie alla lunga storia societaria e alla ricerca costante nell’innovazione tecnologica.  Infatti Elnagh, partendo dall’ideazione di una forcella per biciclette a motore (nel 1946) fino ad arrivare all’ideazione del marchio Risciò (nel 1953) utilissimo mezzo di trasporto sia commerciale che civile.

Col cambio del codice della strada negli anni a seguire, il Risciò subì un duro colpo perchè furono istituiti i motocarri a tre ruote. Questo non mutò i piani della Elnagh, che sfruttò il momento per evolvere il proprio veicolo in carrello trasformabile in tenda da campeggio che hanno dato il via alla produzione di quelli che sono gli attuali caravan e camper Enalgh in commercio.

(altro…)

Hymer: Cosa osservare in fase di acquisto di un camper usato

hymer

Acquistare un camper per esplorare nazioni diverse, viaggiare con poche soste ma d’effetto è il sogno di tutti. Nella scelta del camper da acquistare possiamo consigliare uno dei brand migliori nel settore veicoli da turismo itinerante, Hymer.

Cosa osservare attentamente se si vuole scegliere un camper della Hymer? Per rispondere a tale domanda dobbiamo capire cosa offre Hymer, quando è il momento migliore per acquistare un camper, cosa osservare con attenzione.

(altro…)

Camper usato: Guida Usato CAMPERIS

guida-67-controlli

Perché acquistare un camper usato può facilmente essere una fregatura? Non vogliamo fare del facile terrorismo, ma è una realtà.

Se è vero che è relativamente semplice trovare camper con pochi chilometri e apparentemente in ottimo stato (il classico “affare”), sappiamo per esperienza con migliaia di camper usati che abbiamo ritirato e “rimesso a nuovo” che ci sono moltissime cose da controllare in un camper usato. E moltissime cose che, appunto, possono portare “la fregatura”.

Per quale motivo?

(altro…)

3 errori che creano problemi alla batteria del camper

rv-battery-insatller-san-diego-619battery.com_

Un problema nascosto e molto fastidioso quando si valuta l’acquisto di un camper usato solo le batterie in cattivo stato o proprio moribonde.

E questo non succede solo per problemi di età delle batterie, come sarebbe normale. Ma, più spesso di quanto si creda, perchè sono stati commessi degli errori che rovinano le batterie del camper, anche se sono quasi nuove.

Mi riferisco sia alle batterie del motore, sia a quelle dei servizi. Soprattutto queste ultime sono quelle che danno energia per esempio, alle plafoniere, alle ventole del riscaldamento o alla pompa dell’acqua.

Gli errori classici sono 3 e ho deciso di raccoglierli in questo nuovo articolo.

(altro…)

Annunci Camper nuovi

Dietro alla ricerca di camper nuovi ci sono una serie di motivazioni che spingono un camperista ad effettuare tale ricerca. Il voler scegliere tra annunci di vendita di camper, può essere dettato dalla voglia di cambiamento, dalla voglia di avere più sicurezza, migliori prestazioni, appagare il gusto estetico etc etc.

Spesso però,  l’offerta di camper in vendita nei portali specializzati, non è all’altezza a causa di grosse mancanze derivanti da una non attenta lettura del settore, e ad una non conoscenza delle motivazioni che sono alla base di una ricerca del genere.

Cosa serve ad un annuncio di vendita di camper per essere giusto?

(altro…)

Camper usato: ridurre i consumi di carburante

Camper usato consumi

Come ogni tipo di veicolo, i camper usati possono avere dei consumi di carburante maggiore rispetto ad un camper nuovo o comunque di costruzione più recente. Non è solo una questione di motoristica e di tipo di alimentazione, ma anche di manutenzione e di stile di guida. Oggigiorno, con gli aumenti del costo dei carburanti, è molto rischioso non cura del proprio camper, potrebbe infatti peggiorare le proprie prestazioni o comunque aumentare il consumo di carburante.

I camper sono veicoli pesanti, di certo non paragonabili ad auto, e dunque a causa dell’elevato peso non è semplice trovarne uno che garantisca un autonomia di una decina di km al litro.

(altro…)

Riparare le infiltrazioni nei camper

Con il passar del tempo, le cellule abitative dei camper possono essere soggette ad infiltrazioni di acqua piovana. Ciò accade a causa delle vibrazioni che possono causare piccole fessure tra raccordi e giunti usurati durante le ore in cui il camper è in movimento.

Prima di leggere come è possibile riparare le infiltrazioni nei camper, è bene capire di quali tipi di infiltrazioni si tratta, e più precisamente di quali sono le parti della cellula abitativa del camper che sono soggette a tali rotture.

Possono subire infiltrazioni le guarnizioni dei finestrini o dei boccaporti, gli angoli della copertura, le parti che uniscono la cellula alla cabina, le prese d’aria, le stufe etc etc.

Le infiltrazioni possono essere causate sia dalle vibrazioni del camper in movimento, sia dal sole che col tempo può intaccare la gomma delle guarnizioni.

(altro…)

Camper: Meglio usati o nuovi?

Per diverse motivazioni, spesso viene il dubbio se sia meglio scegliere il proprio veicolo tra camper usati o camper nuovi. Nell’articolo 5 consigli per scegliere il camper usato giusto, abbiamo accennato ai vari tipi di camper che possono essere acquistati in base alle loro caratteristiche. Prima di rispondere al quesito “meglio camper nuovi o camper usati”, vale la pena approfondire le differenze tra le varie tipologie di veicoli da turismo itinerante.

(altro…)

Camper usati: 5 consigli per scegliere il camper giusto

Camper usato

Il fascino del turismo plein air spinge sempre più famiglie ad acquistare un camper per rendere le proprie vacanze libere dagli obblighi che una vacanza d’altro genere comporta. Chiunque si affacci a questo tipo di turismo, inizia la sua ricerca sul web spesso perdendosi in un’infinità di annunci che offrono questo o quel modello di camper esaltandone le caratteristiche ma senza dispensare validi consigli a chi è nuovo del mondo dei camperisti.

Ecco che  dunque forum di settore e social network vengono inondati dalle più diverse domande riguardanti l’acquisto di camper usati o nuovi, poste da chi è alla ricerca di consigli utili per comprare il camper giusto ai quali vengono fornite risposte spesso dettate dall’esperienza personale e da pregiudizi.

Noi di CAMPERIS abbiamo dunque pensato di creare una mini guida all’acquisto di camper usati, che possa fornire risposte a quesiti vari sull’acquisto di camper vecchi ma efficienti. Se sei dunque alla ricerca di validi consigli su camper che hanno già viaggiato, ecco una lista di 5 regole d’oro da seguire per non pentirsi di un acquisto sbagliato.

(altro…)

Noleggio camper: quale scegliere?

Screen Shot 2016-07-12 at 18.11.11

Dopo aver deciso di fare la prima vacanza itinerante a bordo di un camper, per capire se si è portati per un tipo di turismo che è diverso e ancora non si conosce personalmente, viene in mente la domanda: Dove posso noleggiare un camper?

Per noleggiare un camper esistono in Italia tantissime società specializzate e come per ogni altro veicolo offrono la possibilità di affittare camper per periodi di tempo diversi e mettendo a disposizione diverse strutture logistiche presso le quali ritirare e riconsegnare il camper alla fine del noleggio.

A dire il vero, “dove noleggiare un camper” non è l’unica domanda che si pone chi non ha mai guidato un veicolo del genere, ma anche il costo di tale operazione può far insorgere dubbi in chiunque. Questi due quesiti, seppur validissimi e logici, possono spingere però chi vuole effettuare un noleggio camper, verso un tipo di ricerca incentrata sul “dove posso ritirare un camper a noleggio” e da chi mi farò fare un “preventivo per il noleggio“…

Così facendo, si preferiranno ovviamente concessionarie di camper a noleggio che sono più vicine alla propria città di residenza o che consentono la consegna del camper una volta terminato il periodo d’affitto in una sede facilmente raggiungibile.

Cercando di risolvere questi quesiti, non si terranno con molta probabilità in considerazione, caratteristiche fondamentali da dover tenere a mente quando si effettua la scelta di un camper da prendere a noleggio.

Ecco di seguito cosa bisogna fare per scegliere un camper a noleggio ed essere quasi certi di garantirsi una vacanza serena…

(altro…)

Camper Carthago prestazioni e caratteristiche

Quando parliamo di “Camper Carthago prestazioni” intendiamo le caratteristiche costruttive che rendono i camper Carthago qualcosa di differente e con prestazioni nettamente migliori di tutti gli altri camper sul mercato.

In questo articolo scoprirai le prestazioni della carrozzeria e inizierai a capire perché la differenza di prezzo dei camper Carthago è più che giustificata. Anzi, acquistare un camper Carthago è veramente un investimento.

Camper Carthago prestazioni e tecnologia

(altro…)

Camper Carthago: I migliori camper del mondo

“Immagina che la Ferrari trasferisca la tecnologia della Formula 1 su auto di serie accessibili e facili da guidare. Bene, hai un’idea di quello che sono i camper Carthago.”

– Leonardo Villani, CAMPERIS

Carthago Chic E-Line XL: disponibile da www.camperis.it
Carthago Chic E-Line XL: campione del mondo di autonomia grazie alle eccezionali riserve di acqua, elettricità e di spazio per i bagagli. Disponibile da www.camperis.it

Obiettivamente, i camper Carthago sono di gran lunga i migliori caravan mai prodotti in Europa e forse nel mondo.

Noi di CAMPERIS lo sappiamo bene: siamo stati premiati da Carthago per 7 anni di fila come miglior concessionario italiano e tra i primi 3 in Europa. Nessun concessionario in Italia ha venduto neanche la metà di quanti camper Carthago abbiamo venduto noi.

Per cui, abbiamo deciso di scrivere questi articoli con informazioni “da addetti ai lavori”, che difficilmente trovi facilmente in giro.

(altro…)